La stragrande maggioranza delle convulsioni febbrili è di breve durata e non causa danni a lungo termine. I sintomi delle convulsioni febbrili possono andare da un modesto “sguardo perso” a un più grave tremore e irrigidimento dei muscoli. Se un bambino ha sempre sonno, quali possono essere le cause di questa sua eccessiva sonnolenza? È pericolosa? Benché la maggioranza dei bambini con convulsioni non abbia bisogno di farmaci, medicine come il diazepam possono essere somministrate ai soggetti con particolare predisposizione. Tachipirina neonato: quando e come somministrarla, I nomi dei sette nani di Biancaneve in inglese e il loro significato, Scopri come i tuoi dati vengono elaborati, Carnevale: tradizioni, costumi, maschere, lavoretti e ricette. Copyright © 2021 Blogmamma by FattoreMamma, Design e sviluppo Febbre e spasmi nel sonno. hanno il primo episodio convulsivo ancora molto piccoli (prima di 18 mesi), hanno convulsioni febbrili come primo segno di malattia. Immagini: È pericolosa? Benché possano spaventare i genitori, episodi di breve durata (meno di 15 minuti) non sono causa di problemi di salute persistenti e non significano che il bambino soffra di epilessia, disturbo caratterizzato da attacchi ricorrenti in assenza di febbre. Com’è noto la febbre può accompagnare comuni malattie dell’infanzia, come. Qual'è la temperatura considerata normale? Possono essere favoriti dalla febbre oppure dalla brusca sospensione di alcol o di farmaci che riducono il sonno REM (anfetamine, alcuni antidepressivi e benzodiazepine). Come riconoscerla? Non esistono dati a sostegno del fatto che brevi episodi convulsivi causino danni cerebrali: ampi studi hanno riscontrato che anche i bambini con convulsioni febbrili prolungate possono godere di percorsi scolastici normali e siano caratterizzati da test intellettivi con risultati sovrapponibili a quelli dei coetanei. La febbre non è pericolosa per i bambini se non è molto alta e può rafforzare il sistema immunitario quando le viene permesso di fare il suo corso. Circa 40% dei bambini che sviluppa un episodio, avrà una recidiva. Queste convulsioni sono più probabili nei bambini tra i 6 mesi e i 5 anni di età, con un picco durante il secondo anno di vita. Circa un terzo dei bambini che hanno manifestato un episodio andrà incontro a una recidiva in seguito, spesso entro un anno. Quali sono i sintomi principali? il primo episodio è avvenuto prima dei 18 mesi; il primo episodio è legato a una febbre durata meno di un’ora o più bassa di 40°; il bambino frequenta un asilo nido (questo lo espone a un rischio maggiore di contrarre malattie infantili comuni, come l’influenza o la varicella). Febbre intermittente bambino: febbricola intermittente. Complesse: questo tipo dura più di 15 minuti, si manifesta con più di un attacco nelle 24 ore o è limitato a un lato del corpo del bambino. Leggi, Scopri tutto sull'influenza stagionale 2020-21. I rialzi febbrili asintomatici accompagnano spesso momenti di crescita sia fisica che emozionale, oltre a certi momenti di maggiore vulnerabilità al freddo. L’elevata temperatura corporea è il fattore d’innesco più comune e questa di solito è una conseguenza della presenza di infezioni. Scopriamolo di seguito. La ricerca ha dimostrato i bambini hanno una probabilità di su 3-4000 di manifestare convulsioni febbrili dopo aver il vaccino MPR e i rischi sono ancora più bassi con il vaccino DTaP/IPV/Hib (un caso su 11-16000). Questo farmaco può abbassare il rischio di una recidiva, è generalmente ben tollerato, benché occasionalmente possa causare sonnolenza, mancanza di coordinamento o iperattività. Studi recenti sembrano indicare che episodi prolungati possono danneggiare l’ippocampo, una struttura del cervello colpita da epilessia del lobo temporale (TLE, dall’inglese Temporal Lobe Epilepsy). Cosa fare? Le mioclonie notturne sono degli scatti nel sonno che si verificano generalmente durante le prime fasi del sonno o durante l'addormentamento. Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica; si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. I bambini possono guarire? Come curarsi e guarire velocemente? Leggi il Disclaimer », © 2021 Mondadori Media S.p.A. - riproduzione riservata - P.IVA 08009080964, Farmaco e Cura - La salute spiegata in parole semplici, Valori Normali - Interpretazione degli esami del sangue e delle urine, standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica, Epilessia: sintomi, bambini, cause e cosa fare. Tachipirina senza alcun problema. Rispetto a cento anni fa i bambini nel mondo occidentale dormono in media 2 ore in meno. La caratteristica principale della febbre di crescenza è nel sorprendente aumento in altezza di alcuni centimetri nei piccoli pargoli una volta guariti. Febbre Periodica con Faringite, Adenopatie ed Afte (PFAPA) 10 Dicembre 2018 Cistite e Infezioni delle vie Urinarie nel Bambino | Faro Pediatrico 14 Novembre 2018 Mononucleosi infettiva in bambini e adolescenti 9 Febbraio 2013 Otite Esterna: cause, sintomi e rimedi 28 Dicembre 2018 Raffreddore nei bambini: rimedi e cure 1 Novembre 2018 La febbre è un incremento della temperatura corporea centrale al di sopra dei limiti di normalità. Volevo solo chiederle… ringraziandola in anticipo Ecco tutte le risposte in parole semplici. I primi di agosto mio figlio ha preso la sesta malattia che gli ha causato febbre alta e purtroppo una convulsione. Uno dei segni della presenza di problemi del sonno è il dormire troppo durante il giorno sia nei bambini che negli adulti. Il rischio può aumentare dopo alcune vaccinazioni infantili, come le vaccinazioni per difterite, tetano e pertosse o morbillo–orecchioni–rosolia. I medici, inoltre, spesso eseguono altri test, come esami del sangue e dell’urina, per identificare la causa della febbre del bambino. Adattamento dall’inglese a cura della Dr.ssa Greppi Barbara, medico chirurgo. Leggi, Salve dottore, Influenza 2020-2021: sintomi, cura e altri rimedi. Sintomi meno comuni consistono nella rotazione degli occhi, nell’irrigidimento degli arti o spasmi di un solo lato o parte del corpo, ad esempio un braccio o una gamba. Al termine dell’episodio posizionare il bambino su di un fianco o sullo stomaco per evitare il soffocamento. I dati obbligatori sono contrassegnati con, nelle malattie acute respiratorie che sono la fonte più frequente di aumenti di temperatura, La febbre è una reazione a uno stimolo e non è la malattia, in alcuni casi questo accade dopo una vaccinazione con astenia, inappetenza, disturbi del sonno o anche segni di regressione, Anche le malattie esantematiche (caratterizzate da un’eruzione cutanea, come il morbillo e la rosolia). Se si hanno dubbi o quesiti sull'uso di un medicinale è necessario contattare il proprio medico. Il piccolo gruppo di bambini con episodi di durata superiore a 30 minuti suscita invece maggiori preoccupazioni. E’ stato ricoverato ed ora fortunatamente sta bene. Soprattutto se compare in modo improvviso o se la temperatura corporea raggiunge livelli ritenuti elevati, la febbre solitamente rappresenta un motivo di allarme e preoccupazione per i genitori. Si distinguono diverse tipologie di febbre intermittente: 1. quotidiana 2. biquotidiana 3. terzana 4. quartana 5. quintana. Sono frequenti nei bambini oppure nei pazienti con “disturbo post-traumatico da stress”. Davide che ha 7 anni, da circa 3 mesi, quando dorme fa continui scatti nel sonno. La National Sleep Foundation, associazione no-profit statunitense che si occupa di promuovere la comprensione dei disturbi del sonno, ha emanato nuove indicazioni delle ore di sonno necessarie ai bambini in base all’età. La febbre è una reazione a uno stimolo e non è la malattia. La presenza di un rialzo termico, anche consistente, in un bambino che non presenta alcun altro segno o sintomo di malattia è evenienza abbastanza frequente. Infatti a volte, dopo un attacco febbrile asintomatico non trattato farmacologicamente, il bambino migliora le proprie performance fisiche e psichiche. Non devi dimenticare che, soprattutto nel bambino al di sopra dei sei mesi, il livello della febbre non è l’aspetto piu’ importante da considerare. Com’è noto la febbre può accompagnare comuni malattie dell’infanzia, come 1. raffreddori, 2. influenze 3. o infezioni dell’orecchio, ma in alcuni casi il bambino può non avere febbre al momento dell’episodio convulsivo, tuttavia svilupparla qualche ora do… è vero che è uscito dall’ospedale il 10 agosto(c’è stato 5 giorni) ma notiamo che da un po di tempo è più capriccioso. Più episodi o manifestazioni prolungate sono tuttavia un fattore di rischio per l’epilessia, ma la maggior parte dei bambini non va incontro agli episodi ricorrenti caratteristici di questa condizione. Era salita a 38.7 gli ho somministrato tachipirina e lui, dato che erano le 21 si è addormentato. Per esempio, la meningite, un’infezione delle membrane che circondano il cervello, può causare sia febbre che convulsioni che possono sembrare da febbre pur essendo ben più gravi. Ecco le risposte in parole semplici. Leggi, Spieghiamo in parole semplici come riconoscere un trauma cranico grave, in adulti e bambini, a partire dai sintomi; vediamo poi conseguenze, pericoli e cura. Se non è curata, la malattia entra nel secondo stadio, che può durare anche diversi mesi. per cui non le consiglierei di effettuare nessuna indagine. Come Abbassare la Febbre Alta nei Bambini. Leggi, Quando diventa pericolosa la febbre per un bambino? Pianto del neonato inconsolabile: che fare? In alcuni casi può esserci una certa famigliarità, la probabilità di un attacco aumenta infatti in caso di parenti stretti che abbiano manifestato episodi durante l’infanzia. Atelier FattoreMamma, L'indirizzo email non verrà pubblicato. Scopri tutto sull'influenza stagionale 2020-21. Annotare l’ora di inizio dell’episodio. Quali le cause? è normale che ora sia un po’ piu’ nervoso? Leggi, Proviamo a spiegare con parole semplici quello che serve sapere sulla meningite: i primi sintomi precoci e quelli avanzati, le cause, il modo di trasmissione. fornewmoms.com Cosa fare durante un attacco? Come riconoscerla? Quali rimedi e quali farmaci funzionano? Misure di primo soccorso adeguate aiutano a scongiurare questi pericoli (risulta per esempio essenziale liberare lo spazio attorno al bambino). Quali le cause? Se il bambino sviluppa convulsioni febbrili, è necessario: Gli esperti raccomandano che i bambini colpiti da uno o più episodi non assumano nessuna terapia anticonvulsivante a scopo preventivo, poiché gli effetti collaterali dell’assunzione giornaliera di tali farmaci superano qualunque eventuale beneficio. Un primo episodio di durata protratta non implica necessariamente un rischio maggiore di recidive con durata protratta, però un’eventuale recidiva ha maggiori probabilità di essere protratta. L’insonnia, un vero spauracchio per grandi e piccini. Probabilmente solo un po’ di stress dovuto al ricovero. In questi bambini il rischio di epilessia arriva a 30 – 40%, anche se la malattia potrebbe non manifestarsi per parecchi anni. Makenzie Gongora, una bambina di nove anni, è morta nel sonno nello stato staunitense del Texas. Le convulsioni febbrili sono crisi convulsive che possono verificarsi soprattutto nei neonati e nei bambini piccoli, scatenate dalla febbre. le volevo chiederle un info su mio figlio . Gli scatti sono più frequenti e più violenti (nelle gambe) appena si addormenta o di mattina. Anche le malattie esantematiche (caratterizzate da un’eruzione cutanea, come il morbillo e la rosolia), oltre a essere in certe situazioni pericolose, possono peraltro avere un effetto evolutivo nei bambini e non è infrequente che il sonno migliori decisamente dopo una di esse. Nella maggioranza dei casi, comunque, il bambino che le manifesta non dovrà ricorrere all’ospedalizzazione. Verifica qui. Le febbri che scatenano le convulsioni febbrili sono solitamente causate da infezioni virali, più raramente batteriche. Quando diventa pericolosa la febbre per un bambino? In questo caso la febbre che sale e scende si manifesta in determinati momenti della giornata ed è dovuta a eventi fisiologici (ad esempio la digestione). Un semplice rialzo febbrile senza sintomi respiratori, gastro-intestinali e così via ha un significato diverso rispetto a quello che può avere nelle sindromi influenzali o nelle malattie acute respiratorie che sono la fonte più frequente di aumenti di temperatura.